Search Results for "insonnia"

Daridorexant (Quviviq): come funziona sull’insonnia cronica

52° Congresso Nazionale della Società Italiana di Neurologia – Prof. Liborio Parrino Prof. Liborio Parrino, Professore ordinario di Neurologia, Università degli Studi di Parma, presenta il Daridorexant nuova molecola contro l’insonnia in occasione del 52° Congresso Nazionale della Società Italiana di Neurologia che si è tenuto a Milano dal 3 al 6 dicembre 2022 . Da poco è arrivato in Italia un nuovo farmaco per la terapia dell’insonnia cronica, il

Daridorexant: nuovo farmaco per l’insonnia

L’insonnia cronica sta entrando in una nuova fase di trattamento, basata sull’idea che si tratti di una condizione che dura 24 ore e che necessita di un approccio adeguato. In Italia dal mese di Marzo 2023 è stato commercializzato il daridorexant, un medicinale che offre una nuova alternativa terapeutica. Questo farmaco agisce selettivamente sul sistema dell’orexina, bloccando i segnali che mantengono la persona sveglia, e ha dimostrato efficacia e sicurezza

Esistono altri metodi efficaci contro ansia ed insonnia?

Benzodiazepine e farmaci-Z non costituiscono una soluzione a lungo termine contro ansia o insonnia. Se il vostro problema principale è l’ansia, esistono altri metodi efficaci per combatterne i sintomi come imparare a rilassarsi o prendere parte ad un gruppo per la gestione dell’ansia. Qualora i sintomi dovessero persistere, il vostro medico potrebbe indirizzarvi ad uno specialista che si occupa di trattamenti quali la terapia cognitivo-comportamentale. Sono molte le persone in

Cosa fare se sto già assumendo un farmaco contro l’insonnia quotidianamente?

Per vari motivi, alcuni pazienti sono abituati ad assumere benzodiazepine o farmaci-Z come rimedi contro l’insonnia con una frequenza quotidiana. Se avete iniziato un trattamento a base di benzodiazepine o farmaci-Z da oltre quattro settimane, interrompere l’assunzione di questi medicinali potrebbe risultare alquanto difficile a causa delle crisi d’astinenza. In questo caso sarebbe meglio prendere in considerazione l’idea di ridurre o interrompere l’assunzione di questi farmaci. Sappiate che potrebbero essere

Insonnia: quali alternative ai farmaci?

L’insonnia grave è una malattia che può portare a delle conseguenze dannose per la salute. Benché un trattamento a base di farmaci possa risultare efficace, esistono delle alternative di origine naturale in grado di combattere l’insonnia.  Le terapie alternative ai farmaci per il trattamento dell’insonnia includono i seguenti rimedii: Le ricerche a sostegno dell’efficacia dei rimedi erboristici nel trattamento dell’insonnia sono limitate. Dal momento che i trattamenti di natura erboristica

Esistono diversi tipi di farmaci contro l’insonnia?

Benzodiazepine e Farmaci-Z Le benzodiazepine includono temazepam, flurazepam, loprazolam, lormetazepam e nitrazepam e in alcuni casi vengono utilizzate come farmaci contro l’insonnia venduti esclusivamente sotto prescrizione medica. Altri medicinali utilizzati contro l’insonnia ma che non rientrano nel gruppo delle benzodiazepine, bensì in quello dei farmaci-Z, sono zaleplom, zolpidem e zopiclone. Nonostante ciò, questa classe di medicinali agisce sulle cellule del cervello in modo molto simile alle benzodiazepine. Antistaminici Questi farmaci

Perchè i medici non prescrivono tanto facilmente i farmaci contro l’insonnia?

Il farmaco ideale contro l’insonnia sarebbe in grado di provocare il sonno senza portare con sé problemi. Sfortunatamente, questo tipo di farmaco non esiste e gli effetti collaterali che tendono a presentarsi con l’assunzione dei farmaci contro l’insonnia sono i seguenti: sonnolenza il giorno successivo che rende sconsigliabile la guida di veicoli o l’uso di macchinari difficoltà nei movimenti, senso di assopimento e confusione nel corso della notte se si

Dolore Cronico e Depressione

La depressione e il dolore cronico sono due delle condizioni di salute più comuni e debilitanti a livello mondiale. Secondo stime di diversi studi, il dolore è diventato il problema più comune al mondo, con una prevalenza nella popolazione adulta che va dal 5% al 60%. Allo stesso modo, la depressione è considerata la prima causa di disabilità entro il 2030 secondo le previsioni dell’OMS (2017), con una prevalenza stimata

Acatisia: cos’è, sintomi, cause e trattamento

Scopri tutto ciò che devi sapere sull’acatisia, un disturbo del movimento associato agli effetti collaterali dei farmaci. Leggi l’articolo per comprendere i sintomi dell’acatisia, le possibili cause e le opzioni di trattamento disponibili. Trova informazioni utili per prevenire e gestire questo disturbo, oltre a scoprire il supporto e l’assistenza disponibili per i pazienti affetti da acatisia.

Disturbi del sonno nei lavoratori su turni: Impatto sulla salute

Introduzione I disturbi del sonno nei lavoratori su turni rappresentano una sfida significativa per la salute e il benessere dei dipendenti in molte industrie e settori. Mentre il lavoro su turni è spesso necessario per garantire la continuità delle attività produttive industriali e dei servizi, può avere un impatto negativo sulla qualità e sulla quantità del sonno, compromettendo così la salute generale, la sicurezza sul luogo di lavoro e le