Effetto della Tolleranza Farmacologica

Dopo aver assunto una benzodiazepina o un farmaco-Z per diverso tempo ogni singolo giorno, il corpo e il cervello umano iniziano ad abituarsi al farmaco in questione, arrivando in molti casi a far perdere efficacia alla medicina stessa. La dose iniziale, quindi, si rivela inefficace costringendo il paziente ad assumere una dose maggiore. Presto anche la dose aumentata perderà di efficacia rendendo necessario un ulteriore aumento di dose e così via. Questo effetto è noto con il nome di tolleranza.

Dipendenza da Benzodiazepine

E’ possibile sviluppare una dipendenza alle benzodiazepine o ai farmaci-Z quando questi vengono assunti per un periodo superiore alle quattro settimane: ciò significa che se l’assunzione di questi medicinali viene interrotta in maniera improvvisa possono insorgere dei sintomi causati dall’astinenza portando il paziente ad aver bisogno del farmaco per potersi sentire di nuovo “normale”. Di seguito trovate elencati alcuni tra i sintomi causati dall’astinenza:

  • sintomi di tipo psicologico come ansiaEsistono altri metodi efficaci contro ansia ed insonnia?. Leggi anche … », depressione, attacchi di panico, strane sensazioni, incubi, allucinazioni, malessere generale e il senso di trovarsi al di fuori del proprio corpo. In rari casi può verificarsi un vero e proprio tracollo mentale di tipo psicotico.

  • sintomi di tipo fisico quali sudorazione eccessiva, insonnia, mal di testa, tremori, nausea, vertigini, palpitazioni, spasmi muscolari, ipersensibilità a luce, suoni e sensazioni tattili. In rari casi il paziente può essere affetto da convulsioni.

  • in alcuni casi, i sintomi causati dall’astinenza sono simili ai sintomi dati dall’ansia che si cercava di curare con le benzodiazepine e i farmaci-Z

La durata di questi sintomi è variabile, ma solitamente può estendersi lungo un periodo di sei settimane e in alcuni casi per un tempo ancora più lungo. Alcune persone che hanno assunto questi medicinali per lungo tempo continuano a soffrire di sintomi causati dall’astinenza anche a distanza di mesi dall’interruzione della cura. I sintomi dovuti all’astinenza possono comparire a distanza di due ore dall’interruzione dell’assunzione dei medicinali oppure un paio di giorni dopo: solitamente questi sintomi si presentano in maniera più intensa durante la prima settimana per poi ridursi gradualmente con il passare del tempo.

Per evitare l’insorgenza dei sintomi dovuti all’astinenza, alcune persone continuano ad assumere i medicinali anche al termine della cura: questi, però, non sono più efficaci contro l’ansia o l’insonnia iniziali a causa della tolleranza verso i farmaci, bensì offrono soltanto un modo per prevenire l’insorgenza dei sintomi dovuti all’astinenza.