Le benzodiazepineCosa accade quando si assumono benzodiazepine o farmaci-Z per un periodo di tempo prolungato?. Leggi anche … » costituiscono un gruppo di medicinali solitamente utilizzati contro l’ansiaDisturbi d’ansia negli Anziani. Leggi anche … ».

Tra i più noti vi sono diazepamQual è il modo migliore per interrompere l’assunzione delle benzodiazepine e dei farmaci-Z?. Leggi anche … », lorazepam, clordiazepossido, alprazolam e oxazepam. Alcune benzodiazepine, inoltre, vengono utilizzate per combattere i problemi di insonnia: tra queste temazepam, flurazepam, loprazolam, lormetazepam e nitrazepam.

Anche lo zaleplon, lo zolpidem e lo zopiclone vengono utilizzati contro l’insonnia ma non rientrano nel gruppo delle benzodiazepine, bensì sono noti come farmaci-Z. Nonostante la loro appartenenza ad un gruppo farmacologico differente, i farmaci-Z agiscono in modo molto simile alle benzodiazepine sulle cellule cerebrali.

L’assunzione di benzodiazepine o farmaci-Z è molto efficace per combattere i sintomi di ansia o per combattere l’insonnia. E’, inoltre, facile interrompere un trattamento a base di benzodiazepine o farmaci-Z qualora questo non sia in corso da molto tempo (dalle due alle quattro settimane al massimo).