Benzodiazepine e Farmaci-Z

Le benzodiazepineQual è il modo migliore per interrompere l’assunzione delle benzodiazepine e dei farmaci-Z?. Leggi anche … » includono temazepam, flurazepam, loprazolam, lormetazepam e nitrazepam e in alcuni casi vengono utilizzate come farmaci contro l’insonnia venduti esclusivamente sotto prescrizione medica. Altri medicinali utilizzati contro l’insonnia ma che non rientrano nel gruppo delle benzodiazepine, bensì in quello dei farmaci-Z, sono zaleplom, zolpidem e zopiclone. Nonostante ciò, questa classe di medicinali agisce sulle cellule del cervello in modo molto simile alle benzodiazepine.

Antistaminici

Questi farmaci sono solitamente utilizzati per combattere le allergie, in particolare la febbre da fieno. Uno degli effetti collateraliQuali sono i rischi dell’uso di alcool per risolvere la depressione?. Leggi anche … » più comuni di alcuni antistaminici quali la prometazina è la sonnolenza, un effetto collaterale molto utile per i pazienti che hanno problemi ad addormentarsi a causa dell’allergia. L’antistaminico è l’elemento attivo di alcuni farmaci contro l’insonnia acquistabili regolarmente in farmacia senza prescrizione medica. Gli antistaminici non sono efficaci quanto le benzodiazepine o i farmaci-Z nel provocare il sonno, inoltre, potrebbero avere una sorta di effetto “sbronza” accompagnato da sonnolenza il giorno dopo l’assunzione del medicinale. Gli antistaminici possono, inoltre, essere causa di insonnia da rimbalzo se assunti per un lungo periodo di tempo: per questo motivo ne è caldamente sconsigliata l’assunzione esclusivamente come farmaci contro l’insonnia.

Melatonina

La melatonina di per sé non può essere considerata come un vero e proprio farmaco contro l’insonnia. Si tratta, infatti, di un ormone creato in modo naturale dal nostro organismo. Il livello di melatonina nel corpo può variare durante le varie fasi della giornata ed è connesso alla regolazione dei ritmi circadiani delle varie funzioni dell’organismo. Talvolta è consigliabile che le persone al di sopra dei 55 anni di età assumano un integratore di melatonina per risolvere i problemi di insonnia persistente ma il trattamento non deve superare la durata massima di tre settimane.

Altri medicinali

Tra i farmaci contro l’insonnia di vecchia generazione figurano clormetazolo, cloralio e barbiturici rimpiazzati di recente da benzodiazepine e farmaci-Z.