psicoterapia onlien

una ipotetica seduta dall'analista virtuale

La psicoterapia onlinePsicologia online: binomio possibile?. Leggi anche … » rappresenta un nuovo mezzo per raggiungere e curare il maggior numero di pazienti. In una società come la nostra, in cui i problemi della psicheInconscio. Leggi anche … » rappresentano uno dei più grandi mali, la psicoterapiaDepressione cronica. Meglio la psicoterapia strutturata. Leggi anche … » online apre uno spiraglio per molti che per vari motivi potrebbero non avere il coraggio, la forza o i mezzi di rivolgersi a specialisti del campo. Da Sigmund FreudSublimazione. Leggi anche … » a oggi la psicoterapia ha avuto grandi sviluppi e riconoscimenti, fino ad approdare nel mondo del web attraverso l’impiego di strumenti come email e chat che comunemente usiamo per lavorare e comunicare.

Online psychotherapy is a new very powerful and advantageous, to reach and treat the largest number of patients. In a society like ours, in which the problems of the psyche is one of the greatest evils, the online psychotherapy opens a door to many who for various reasons may not have the courage, the strength or the means to turn to specialists in the field. From Freud to today, this field of medicine, has had great growth and recognition, up to land in the world where it takes advantage of web tools such as email and chat, we commonly use to work and communicate.

Anche oggi, la psicoterapia appare a molti medici come un prodotto del moderno misticismo e, se confrontata con i presidi terapeutici di natura fisico-chimica applicati in base a una conoscenza fisiologica, essa appare nettamente anti-scientifica e indegna dell’interesse di un ricercatore serio. Perciò mi si consenta di difendere dinanzi a loro la causa della psicoterapia e di far rilevare quanto, di questa condanna, può essere definito ingiusto o errato. Innanzi tutto, mi si consenta di ricordare loro che la psicoterapia non è in alcun modo un metodo di cura moderno. Essa è, invece, la più antica forma di terapia in medicina. In secondo luogo, mi sia concesso di richiamare la loro attenzione sul fatto che noi medici non possiamo respingere la psicoterapia, se non altro perché l’altra parte intimamente interessata al processo della guarigione, il malato, non intende respingerla.

Con queste parole, nel 1905, Sigmund Freud definiva la psicoterapia difendendola da concetti sbagliati e da pregiudizi dell’epoca. Da allora le cose sono cambiate, infatti oggi la psicoterapia ha fatto passi in avanti sviluppandosi in tutti i suoi aspetti e in nuovi settori. Sin dalla metà degli anni 80’ ha avuto le sue prime apparizioni in rete grazie alla rete BIT-NET che ha dato la possibilità, agli psicologi americani che sono stati i primi a cimentarsi con l’idea innovativa della psicoterapia online, di scambiarsi esperienze anche a chilometri di distanza. Bitnet era un network internazionale che collegava università e college, ma utilizzava per la distribuzione delle informazioni protocolli tecnici diversi rispetto a Internet o Usenet. In Italia, tale innovazione, inizia ad affacciarsi nel 1996.

In senso più moderno, invece, la psicoterapia online viene definita il trattamento e cura non farmacologica dei disturbi della psiche conseguibile all’interno di una relazione terapeutica priva della presenza fisica dei due partner. Essa si distingue dalla psicoterapia tradizionale generalmente per quel che riguarda la metodologia di approccio. Infatti gli strumenti a disposizione e utilizzati per la psicoterapia online sono:

  • l’e-mail
  • la chat con o senza ollegamento audio/video

Ognuno di questi strumenti mette in evidenza vari aspetti della personalità del paziente per l’approccio differenziato che egli può mostrare verso tali mezzi. In tal senso, spesso, è utile usarli in modo ciclico e alternato avendo così la possibilità sia di ottenere un quadro più completo della situazione clinica della persona sia di come essa si rapporti ai vari strumenti e mezzi della relazione.

La psicoterapia online permette, quindi, un accostamento del tutto nuovo ai problemi della personalità e della mente umana. Un avvicinamento che offre dei grandi vantaggi quali:

  • l’aiuto e il sostegno di professionisti soprattutto per coloro che, a causa di problemi come timidezza, vergogna o disagi di natura fisica e/o geografica, non riescono a rivolgersi a qualcuno nella propria zona di residenza.
  •  permette al paziente, di restare nelle proprie mura domestiche e quindi di sentirsi a proprio agio in un ambiente familiare.
  • i costi più bassi e quindi accessibili a molte più persone, rispetto alla psicoterapia tradizionale.
  • l’utilizzo del web, infine permette anche il mantenimento dell’anonimato e una maggiore libertà di espressione del paziente che per questo potrebbe vincere più facilmente il peso dello stigma che certe problematiche di salute ancora oggi portano con sé.