Tag "psicofarmaci"

Psicofarmaci negli Anziani e Terza Età

Problemi farmacologici correlati all’invecchiamento L’invecchiamento porta con sé una diminuzione dell’efficienza e una ridotta capacità funzionale dell’organismo. Pertanto nascono anche una serie di problemi specifici nel trattamento psicofarmacologico degli anziani che sono i seguenti: Modificazioni farmacodinamiche Modificazione farmacocinetiche Comorbilità somatica Politerapia farmacologica Interazioni farmacologiche Le modificazioni farmacodinamiche dipendono dal fatto che, nel cervello senile, si verifica una riduzione della trasmissione neuronale e una ridotta sensibilità recettoriale. L’età anziana è caratterizzata

Come curare il disturbo ossessivo-compulsivo?

Il primo passo per trattare il disturbo ossessivo-compulsivo è quello di contattare il proprio medico per discutere dei sintomi. In questo caso il medico eseguirà alcuni esami per verificare che i vostri sintomi non siano causati da un problema di tipo fisico. Qualora si trattasse di disturbo ossessivo-compulsivo, il medico generico potrà indirizzarvi ad uno specialista di salute mentale. Nel caso del disturbo ossessivo-compulsivo, solitamente la cura si basa sulla

Quali sono i reali rischi che insorgono quando si assumono farmaci in gravidanza o nel corso dell’allattamento?

See on Scoop.it – Psicofarmaci – News, indicazioni ed effetti collaterali. Si è svolto a Vienna il 7° International Breastfeeding and Lactation Symposium di Medela (Simposio Internazionale di allattamento al seno), durante il quale il dottor Tom Hale, Professore di Pediatria e Vicedirettore della Ricerca alla Texas Tech University School of Medicine, ha esposto la sua teoria e le sue ricerche effettuate sui farmaci la cui assunzione è sconsigliata sia

Abilify (Aripiprazolo) – Antipsicotico

Le compresse in commercio di Abilify ECCIPIENTI Lattosio monoidrato; amido di mais; cellulosa microcristallina; idross ipropil cellulosa; magnesio stearato; ossido di ferro rosso (E172). INDICAZIONI E’ indicato per il trattamento della schizofrenia negli adolescenti dai 15 anni in avanti. CONTROINDICAZIONI/EFF.SECONDAR Ipersensibilita’ al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipien ti.